Bellinzona e Lugano… Magia di Natale sul Lago

Mercatini-di-Natale-2011-in-Europa

Domenica 10 e 17 Dicembre 2017 – da euro 29.

 

Bellinzona è senza dubbio la città più italiana della Svizzera. La linea d’orizzonte del capoluogo del Canton Ticino è formata da una triade di castelli-fortezze del Medioevo meglio conservati della Svizzera, inseriti nel patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Bellinzona vanta una posizione strategica in una valle incassata che costeggia i passi alpini del San Gottardo, del San Bernardo e del Lucomagno. La città costituisce allo stesso tempo un passaggio verso l’Italia venendo da nord e l’accesso alle Alpi da sud.

I suoi angoli caratteristici e le sue piazze, le sue vie, il teatro neoclassico e le antiche dimore perfettamente restaurate testimoniano ai visitatori la storia di questa città di cultura lombarda. Gli hotel riccamente decorati e le belle chiese impreziosiscono le numerose viuzze. Ma il fascino austero di questa città medievale cela anche l’energica vitalità di un moderno crocevia dedicato agli scambi e agli incontri. Le numerose boutique e le botteghe, i negozi di specialità gastronomiche e i caffè invitano a loro volta a passeggiare e a godersi l’atmosfera rilassata. Il sabato la Piazza Nosetto ospita un grande mercato settimanale. Le costruzioni difensive di Bellinzona fanno parte delle testimonianze più significative dell’arte architettonica militare del Medioevo nell’arco alpino, e perciò sono state inserite nel patrimonio mondiale dell’UNESCO dall’anno 2000. Il Castelgrande, il più antico e più solido dei castelli di Bellinzona, offre una deliziosa veduta sul centro storico e i suoi dintorni. Un piccolo museo nel Castelgrande documenta la storia dei castelli e del cuore della città medievale di Bellinzona. Anche gli altri due castelli ospitano un museo.

L’importanza strategica della città era già stata compresa dagli antichi Romani, che qui fondarono un «castrum» nel I secolo, fortificato nel Medioevo e trasformato in una roccaforte rimasta inespugnabile per molto tempo. Grazie alla sua posizione, Bellinzona fu a più riprese oggetto di conflitti tra i duchi di Milano e i Confederati elvetici. Fu solo nel 1516 che la Confederazione riuscì ad annettere la città ai suoi territori.

Bellinzona è il punto di partenza ideale per escursioni verso i vicini centri di villeggiatura di Locarno e Ascona, per il Monte Ceneri verso il Sud del Ticino con Lugano nel suo centro, verso le romantiche valli laterali ticinesi e a nord verso la Leventina con la Val Bedretto o la soleggiata Valle di Blenio.

Lugano: affacciata sul lago Ceresio – noto ai più come lago di Lugano – si estende fra i Monti Bré e San Salvatore. La posizione particolarmente felice la rende attraente per gite turistiche di vario genere.

Il centro storico pedonale è delizioso, se piace lo shopping, dovreste fare un giro in via Nassa che inanella boutiques e negozi sotto gli antichi portici. Camminando un po’, raggiungete via Cattedrale, che ha conservato l’aspetto ticinese. Cosa c’è di più svizzero del cioccolato? Poco o nulla. Ecco allora che visitare il Museo del Cioccolato Alprose (via Rompada 36) è una meta da non perdere. Imparerete come si produce la più dolce delle squisitezze e potrete anche acquistarne qualche confezione. L’ingresso al museo costa circa 3 CHF, gli orari: dal lunedì al venerdì 09.00-17.30; sabato e domenica 09.00-16.30.

 

In ogni gita luganese che si rispetti, non può mancare una passeggiata sul lungolago e, perchè no, la sua navigazione. Sono molte le opzioni a disposizione, dal semplice tour nel golfo al grande giro del lago fino alla romantica crociera serale. Per l’opzione base – che vi consentirà di conoscere tutta l’area lacustre che circonda Lugano – il costo è di circa 25.00 CHF che scendono a circa 13.00 CHF per i bambini dai 6 ai 16 anni. La mini crociera dura un’ora, ma c’è la possibilità di salire e scendere a piacimento ad ogni sosta. Tantissime le bancarelle (OLTRE 150) che popolano il centro per Natale.

 

PROGRAMMA:

Partenza da Savona e provincia in mattinata, ore 5:30. L’orario verrà confermato alcuni giorni prima della partenza, attraverso la consegna dei fogli di convocazione.

Tempo a disposizione per vedere liberamente le città ed i colorati mercatini. Rientro a Savona in tarda serata.

Quota di partecipazione individuale non tesserati Euro 39
Quota di partecipazione individuale tesserati CuriosandoCard Euro 29

Minimo 40 partecipanti – E’ necessaria la Carta di Identità in corso di validità (senza timbri a rinnovo posti sul retro).


La quota comprende:
viaggio in pullman, assicurazione medico sanitaria e assistenza di un addetto agenzia, piccola colazione offerta durante il viaggio, al rientro foto ricordo per tutti.
La quota non comprende: Eventuali ingressi, pranzi, mance, extra, tessera CuriosandoCard (regolamento e dettagli in agenzia) e tutto quanto non espressamente indicato ne “La quota comprende”.